InDesign Server
la guida

Tutto ciò che c’è da sapere su InDesign Server

Adobe InDesign Server è molto meno conosciuto della sua versione Desktop. In questo articolo spiegheremo cos’è InDesign Server, quando usarlo, perchè e come Adobe InDesign Server è diverso da Adobe InDesign Desktop.

1. Cos’è InDesign?
2. Perchè si utilizza InDesign?
3. InDesign Scripting
4. InDesign Client vs. InDesign Server
5. Babysitting vs. Automazione
6. Conclusioni

Cos’è InDesign

Prima di parlare della versione Server, diamo prima uno sguardo a cos’è InDesign.

InDesign è un software di produzione editoriale sia per PC che per Mac Os X che aiuta nella creazione di documenti come: cataloghi, libri, brochures, volantini, ecc.

In breve, se volete creare e modificare documenti di qualità tipografica, avete bisogno di InDesign. Qualità tipografica significa che la maggior parte degli aspetti di un documento (font, colori, spaziature) sono rispettati così come sono stati progettati dal designer. Molto spesso questi file sono necessari per la stampa o per la creazione di PDF professionali. Sono molto poche (per non dire nessun’altra) le applicazioni che offrono la precisione e l’affidabilità di InDesign. Da molti anni infatti, InDesign è considerato lo standard de facto per la creazione di documenti professionali.

Perchè si utilizza InDesign?

Sia InDesign Desktop che InDesign Server vengono utilizzati per la creazione di documenti lunghi e complessi perché hanno entrambi funzionalità molto potenti, come:

  • Data merge
  • Importazioni di file XML
  • Funzione Libro per gestire più file contemporaneamente
  • Testo condizionale
  • Linguaggi per lo scripting (AppleScript, VB, e JavaScript)

InDesign Scripting

Uno strumento come InDesign è in grado di offrire grande precisione. È pieno di comandi e opzioni per personalizzare e arricchire un documento come lo si desidera. Così tanta complessità però, richiede della formazione specifica per essere gestita al meglio. Modificare infatti così tanti parametri per ogni singolo elemento richiede diverso tempo. Inoltre, l’inserimento o l’aggiornamento di molte informazioni in un documento, se fatto manualmente, richiede moltissimo tempo ed è causa di errori. 

Per semplificare il carico di lavoro, InDesign offre la possibilità di usare il programma via script. Quasi nello stesso modo in cui si scrivere una Macro su Excel con VBA, con InDesign si possono dare istruzioni attraverso linguaggi di programmazione.

Per esempio, invece di aprire un nuovo documento cliccando su File> New Document, si può comandare InDesign tramite script con:
file = app.documents.add()

Partendo da questo presupposto è facile combinare una lunga serie di task creando e riusando comandi da script.

Qui a Pagination siamo fissati con questo metodo di utilizzo di InDesign, e dal 2009 abbiamo aiutato i nostri clienti a creare i loro documenti programmando sia InDesign Desktop che InDesign Server.

Questo significa che sia InDesign Desktop che InDesign Server possono essere utilizzati per creare flussi di lavoro che soddisfano le necessità di aziende sia medie che grandi. Ma quando questi flussi raggiungono complessità notevoli, InDesign Desktop non basta più e solo InDesign Server è in grado di far fronte a queste necessità.

Raccomandiamo l’utilizzo di InDesign Server quando la produzione di un documento deve essere automatizzata al 100%  per poter superare vincoli tecnici o di licenza.

InDesign Client vs. InDesign Server

Vediamo ora i principali vantaggi di InDesign Server quando fattori come la complessità del documento, il carico di lavoro pesante, la consegna rapida e la system integration, fanno parte del flusso di lavoro.

Utente designato

  • InDesign Client: Graphic designers
  • InDesign Server: Sviluppatori o organizzazioni che hanno un flusso di lavoro prestabilito

Metodo di utilizzo

  • InDesign Client: GUI (graphical user interface, ovvero con mouse, tastiera, monitor), Linguaggio di programmazione (solitamente JavaScript)
  • InDesign Server: Linguaggio di programmazione (solitamente JavaScript)

Dialogo con l’applicazione (start-up, warning, e gestione degli errori)

  • InDesign Client: Attivazione della licenza manuale, messaggi su schermo dall’applicazione all’utente che bloccano l’automazione finché non vengono approvati manualmente
  • InDesign Server: Linea di comando e web services attivano la licenza e interagiscono via codice con l’applicazione senza interrompere il flusso o i processi attivati

Utilizzo ideale

  • InDesign Client: Sviluppo di layout, creazione di griglie di impaginazione, brochures e copertine
  • InDesign Server: Inserimento di molti dati in un layout; produzione di molte pagine o diverse varianti dello stesso documento; cataloghi, listini prezzo, schede tecniche

Babysitting vs. Automazione

Avendo esperienza in entrambi gli ambienti, siamo consapevoli delle limitazioni legate alla creazione di flussi di lavoro automatici utilizzando InDesign Desktop. Con InDesign Desktop è infatti necessario avere un operatore davanti al computer che fa da babysitter all’impaginazione. Questo perché, quando si creano documenti automatici, possono succedere degli inconvenienti. Inoltre, la licenza Adobe ha delle chiare limitazioni riguardanti dove InDesign Desktop può lavorare in modo automatico.

Oltre a quanto detto finora, ci sono molte seccature dal punto di vista tecnico che si possono solo parzialmente aggirare con InDesign Desktop, piccoli problemi che metteranno a rischio la stabilità a lungo termine del proprio progetto.

Alerts InDesign

Per esempio, in un computer, l’utente ha bisogno di  username e password per fare il login e far partire InDesign. Adesso InDesign manda alcuni alerts riguardo aggiornamenti o errori, e l’utente deve chiuderli prima che JavaScript cominci ad impaginare e il documento. Evidentemente tutto questo richiede l’intervento di qualcuno. Per ovviare a ciò, c’è un’opzione per “zittire” InDesign che si attiva mediante questa istruzione:
UserInteractionLevels.NEVER_INTERACT;

Nonostante ciò, alcuni alert devono essere gestiti manualmente, ad esempio quando InDesign deve:

  • Confermare la licenza (ricorrente)
  • Mostrare le nuove funzionalità
  • Sistemare i bug
  • Avvertire che ci sono errori di font/glifi quando si esportano i PDF

Questi eventi bloccano il processo di automazione nell’ambiente desktop, anche se UserInteractionLevels è impostato a NEVER_INTERACT. In più, molto spesso la descrizione degli errori è molto vaga, vengono spiegati gli errori con un messaggio generico come “User canceled this action.”

Hardware, OS, and Memoria

InDesign Desktop è fatto in modo da ottimizzare l’usabilità dell’utente, infatti l’esperienza di lavoro è molto fluida e veloce. Ma quando si danno in pasto a InDesign Desktop molti comandi via script, il computer smette di essere reattivo e, anche se i comandi all’interno di InDesign vengono eseguiti senza problemi, il computer non riesce a completare altre attività. Questo avviene anche se il computer ha un processore dotato di diversi core. Di fatto si rimane  con uno strumento ottimo ma che viene utilizzato molto poco in quanto si deve aspettare che InDesign Desktop completi il processo di impaginazione.

Conclusioni

È possibile aggirare le limitazioni di Adobe InDesign Desktop con alcuni strumenti come le attività pianificate e gli script da PowerShell dei sistemi operativi. Queste procedure però risolvono solo parzialmente i problemi in quanto l’applicazione:

  • Necessita ancora di assistenza e riparazioni dell’ultimo minuto
  • Dà pochi (se non neanche uno) messaggi utili a risolvere i problemi
  • Non aumenta la scalabilità dei requisiti per la produzione di documenti

Tutto ciò riporta spesso al punto di partenza del proprio progetto, ma nel frattempo si ha investito tanto tempo per imparare trucchi che però sono difficilmente riapplicabili in altri contesti.

Quindi, per superare queste limitazioni e impostare un ambiente stabile per la creazione di documenti complessi, è saggio e corretto usare Adobe InDesign Server. I layout possono essere creati da graphic designer ed essere compilati con dati provenienti da fonti diverse.

Contattateci per:

  • Ricevere una licenza demo di InDesign Server per 30 giorni
  • Usufruire delle nostre competenze per aiutarvi con i vostri progetti
  • Comprare una licenza InDesign Server interna a partire da 4000 USD/EUR all’anno

Crea i tuoi documenti automaticamente

Creare documenti e mantenerli aggiornati può risultare impegnativo anche per i migliori team di marketing. Con la guida completa di Pagination potete imparare a produrre cataloghi in modo semplice.

Con Pagination potrai creare automaticamente documenti professionali in pochi secondi, pronti per la stampa o per la distribuzione digitale.

easycatalog training watch demo

Automatizza il tuo documento!

Utilizza un nostro template InDesign gratuito o carica il tuo layout. Impaginare i documenti non è mai stato così facile.